Centro Studi Rocco Montano

Cerca

Vai ai contenuti

Inaugurazione Centro Studi R.M., 29-11-2009

Il Centro Studi R.Montano

Inaugurazione del centro Rocco Montano
di VINCENZO DE LILLO (dalla La Gazzetta del Mezzogiorno)


Nella foto in primo piano il vescovo di Tricarico, mons. V. Orofino, e sullo sfondo, da sinistra, Padre Antonio, Don Leonardo Verre, parroco di Stigliano e i sindaci di Aliano, Stigliano, Cirigliano e Gorgoglione)


Il Comune di Stigliano vuole rendere omaggio ad un suo figlio importante, l’italiani - sta Rocco Montano, e per questo, su iniziativa di un gruppo di soci fondatori, ha istituito un Centro studi a lui intitolato. I fondatori sono, oltre al Comune,
Pier Giulio Montano, Francesco Bruni dell’Università di Venezia, Silvio Mastrocola dell’istituto universitario napoletano “Suor Orsola Benincasa”, Sebastiano Martelli dell’Università di Salerno, Franco Vitelli dell’Università di Bari.
«A dieci anni dalla scomparsa di Montano, l’iniziativa tende a riproporre al mondo della ricerca, della scuola e di tutti coloro, che si interessano al senso e alla direzione intellettuale della vita del nostro tempo, il pensiero critico e l’insegnamento culturale del Montano - dice Sebastiano Villani, presidente del Centro studi -. Un pensiero e un insegnamento quanto mai attuali nel contesto complesso e delicato, in cui viviamo e operiamo. Il Centro vuole promuovere iniziative culturali, manifestazioni artistiche e letterarie in grado di stimolare discussioni serie e avvicinare i giovani alla ricerca. Vuole essere, insomma, un luogo di riflessione multidisciplinare sulle questioni più urgenti ed importanti della realtà storica e contemporanea italiana, lucana in particolare. Per poter svolgere al meglio il ruolo prefissato, il centro deve contare sulle risorse intellettuali e morali della nostra regione».
Villani ricorda che Rocco Montano, fine intellettuale e studioso, ha speso la sua esistenza nel demolire le deformazioni romantiche, laicistiche e ideologiche della storiografia imperante in Italia; da quella desanctisiana e crociana a quella marxista. Egli ha ricostruito l’intero percorso storico della civiltà culturale italiana, traguardando da una prospettiva rinnovata, fondata su un sistema di critica oggettiva e “storicistico”, che esclude ogni criterio aprioristico e valuta i fenomeni culturali in relazione alla visione e ai valori propri di ciascuna epoca.

Fra le opere di Montano val la pena di citare i quattro volumi de “Lo spirito e le lettere”, “Sto - ria della poesia di Dante”, “Il superamento di Machiavelli”, “Vico: Fenomenologia della storia, del linguaggio e dello Stato”. Numerose le monografie su Ariosto, Manzoni, Machiavelli, Shakespeare, Montale, oltre a vari studi sull’estetica cristiana, su Rinascimento e Barocco, su Cristianesimo e Umanesimo, sul Novecento. Insignito del premio Prezzolino, Montano è stato molto apprezzato da studiosi italiani e straneri. Per tutti, citiamo Momigliano, Singleton, Branca, Eco, Del Noce. Il nostro ha insegnato nelle università di Napoli e Salerno, oltre che in alcune sta tunitensi, fra cui Harvard, Catholic e Illinois.

Documenti e opere del Montano sono consultabili nella biblioteca del Centro Studi e nella biblioteca comunale di Stigliano.

Home Page | Per conoscere R.Montano | Approfondimenti (testi on line di/su R.M.) | Riviste dirette da R.Montano | Il Centro Studi R.Montano | Iniziative culturali | Galleria fotografica | Contatti | Riconoscimenti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu